dom 15 settembre 2019, 16:39

Ippolito Nievo

Pubblicato da
Questa recensione e' stata inserita nella categoria Critica letteraria, Saggistica ed ha 0 Commenti ancora.

Il volume, frutto del Convegno tenutosi a Udine il 24-25 maggio 2005, è dedicato allo studio dell’opera di Ippolito Nievo. Il grande narratore veneto dell’800 si inserisce con le sue Confessioni di un italiano nella tradizione della narrativa autobiografica settecentesca che va dai Gozzi a Goldoni, da Casanova a Da Ponte. Indice: A. Daniele, Introduzione; E. Bartolini, Del Friuli tra il ‘gotico’ e l’idillico; L. Reitani, “Tenebre azzurre”. Nievo traduttore di Heine; L. Morbiato, La figura del narratore nel Novelliere campagnuolo; A. Zangrandi, Varianti in Angelo di bontà: l’ultimo capitolo del romanzo; S. Contarini, La “pianta uomo”: il Nievo e la teoria delle passioni; A. Di Benedetto, Una lingua non mimetica. Sulle Confessioni di un italiano; A. Zannini, Nievo: dalla storia al romanzo; A. Daniele, Leopardi, Gioberti, Nievo: una nota di lettura; A. Panicali, Nievo giornalista; R. Navarrini, Ippolito Nievo e Giovanni Acerbi; A. Chemello,  Caterina Percoto e  Nievo; R. Melis, Nievo nei carteggi di Emilia Peruzzi; Indice dei nomi.

Esedra editrice s.r.l.
Via Palestro, 8
35138 PADOVA
www.esedraeditrice.com

[Voti: 0    Media Voto: 0/5]
Share
Puoi lasciare un commento, o un trackback dal tuo sito personale.

Lascia un commento

*